<Previous      Next>
from Hospital Series


From relief to relief, the white stripes the white papers
a relief, from passage to passage a new bicycle
with bleach that sprays the cemetery.
 
From relief to relief with the white jacket that juts brownish
over the abyss, belief tattoos and telephones in a row, while
waiting for the honorable Rivulini I unbuttoned myself. From house to house

I telegraph, another bicycle please if you can somehow
rush it. From relief to relief you push my yellow
bicycle, my smoking transitives. From relief to relief all

the papers scattered over the ground or over the table, smooth in believing
that the future waits for me.

Let the future wait for me! Let it wait wait for me the biblical
future in its grandeur, a contorted fate I didn’t find
while browsing through the butchershops.

*

Di sollievo in sollievo, le strisce bianche le carte bianche
un sollievo, di passaggio in passaggio una bicicletta nuova
con la candeggina che spruzza il cimitero.

Di sollievo in sollievo on la giacca bianca che sporge marroncino
sull’abisso, credenza tatuaggi e telefoni in fila, mentre
aspettando l’onorevole Rivulini mi sbottonavo. Di casa in casa 

telegrafo, una bicicletta in pił per favore se potete in qualche
modo spingere. Di sollievo in sollievo spingete la mia bicicletta
gialla, il mio fumare transitivi. Di sollievo in sollievo tutte

le carte sparse per terra o sul tavolo, lisce per credere
che il futuro m’aspetta.

Che m’aspetti il futuro! Che m’aspetti che m’aspetti il futuro
biblico nella sua grandezza, una sorte contorta non l’ho trovata
facendo il giro delle macellerie.